Presentazione

ASSOCIAZIONE  APICOLTORI

DELLA   VAL  DI  SOLE,  PEIO E RABBI

Lettera di presentazione

Sabato 4 febbraio ha avuto luogo la prima assemblea plenaria della neonata “Associazione Apicoltori della Val di Sole, Peio e Rabbi”.  L’incontro si è svolto presso il convento dei frati francescani del convento di Terzolas ed è stato preceduto da una Messa dedicata agli apicoltori, tenuta da Padre Vigilio Torresani. L’assemblea è stata l’occasione per raccogliere le quote di iscrizione, raggiungendo il riguardevole numero di 97 iscritti su 108 apicoltori della valle. Ottima partenza per una associazione appena nata!!! Con il voto di tutti gli associati sono stati eletti i nove membri del consiglio direttivo. Essi sono Fabio Albasini, Sergio Angeli, Carlo Gentilini, Giovanni Martini, Alfeo Melchiori, Eugenio Moreschini, Francesco Moratti, Nicolò Bacca e Germana Ruatti.

Toccherà ora a loro eleggere il presidente e dare avvio alle attività previste dalla statuto dell’associazione. Tra i compiti statutari l’associazione intende promuovere e valorizzare le produzioni dell'apicoltura della Val di Sole, Peio e Rabbi,  favorendo lo sviluppo della più ampia gamma di potenzialità produttive, nel rispetto dell'ambiente e delle risorse territoriali. L’associazione
porrà particolare attenzione alla valorizzazione e al potenziamento dell'attività apistica sia di tipo hobbistico, sia di tipo professionale e alla tutela di marchi di qualità. Verrà incentivata la qualificazione di tutti gli apicoltori con corsi di aggiornamento. L’associazione promuove forme associative per la realizzazione e la gestione di impianti collettivi di stoccaggio, lavorazione, trasformazione e commercializzazione del miele e degli altri prodotti dell’alveare, quali propoli, cera, pappa reale, nuove famiglie di api, servizi di impollinazione, ecc.
L’associazione apicoltori della Val di Sole ha già iniziato a darsi da fare, organizzando  in collaborazione con AcliTerra un corso di apicoltura di montagna, finanziato dalla Comunità Europea. Il corso è rivolto sia ad apicoltori esperti, sia ad apicoltori alle prime armi e prevede un modulo per le norme HACCP in apicoltura, molto importante per chi intende commercializzare il proprio miele. Il Dr. Paolo Fontana, responsabile del Centro Apistico del Trentino (Fondazione Mach), sarà il principale relatore di questo corso. Chiunque volesse partecipare può telefonare a Francesco Moratti al 3282117358 oppure scrivere all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . L’associazione sta promuovendo un’iniziativa di raccolta cera, per la successiva lavorazione e preparazione di fogli cerei di alta qualità. Per i soci si intende inoltre proporre la stipula di apposite convenzioni con sconto presso le aziende agrarie, la disponibilità di apicoltori esperti per aiutare i principiati e degli incontri informativi sulle api presso le scuole. Altre attività sono in corso di definizione e verranno comunicate ai soci successivamente.  
In futuro particolare attenzione verrà posta affinché i nostri apicoltori imparino a generare in proprio nuovi nuclei di api, in modo da selezionare e produrre regine locali adatte alle nostre zone ed essere sempre meno dipendenti da fornitori fuori zona. È infatti risaputo che malattie particolarmente dannose, quali la peste americana, possono essere meglio controllate se gli alveari sono di propria produzione. Sarebbe quindi auspicabile che sempre più apicoltori imparino la tecnica  del “traslarvo” per il rinnovo degli alveari.  L'iscrizione all'Associazione Apicoltori della Val di Sole, Peio e Rabbi è aperta a tutti i cittadini che abbiano almeno un alveare gestito direttamente in Val di Sole e dichiarato all’Ufficio Veterinario dell’Azienda Provinciale di Cles (viale Degasperi 54, tel. 0463-660113). La quota per il 2012 è di 10 €. È sufficiente recarsi presso la Cassa Rurale Rabbi e Caldes ed effettuare un bonifico al conto corrente
IT36A0804235000000010311489 (BIC CCRTIT2T10A), specificando nella causale nome, cognome e la dicitura “Quota iscrizione 2012”. È prevista la possibilità anche per altri apicoltori trentini non solandri di iscriversi alla nostra associazione, ma in questo caso è necessario presentare formale richiesta al direttivo.
Maggiori informazioni si trovano nello statuto.

Terzolas, 4 febbraio 2012

film izle